Trading Immobiliare: ecco come ho iniziato

Pubblicato il 22 Febbraio 2019 | Autore Rolando

Si legge in 4 minuti

La struggente storia di un progettista di valvole industriali che, stanco del lavoro d’ufficio e del perfido collega appassionato di mobbing, ha deciso con fermezza di cambiare radicalmente vita ed entrare ad ogni costo nello spietato mondo del Trading Immobiliare – anche se puntualmente non arrivava mai a fine mese e non aveva da parte il becco d’un quattrino!

la storia di come ho iniziato a vivere di Trading Immobiliare

Correva l’anno 2015, in uno stranamente tiepido ottobre della provincia est di Milano, ogni giorno passava sempre più insignificante e deprimente nell’ufficio tecnico di una ditta che produce valvole industriali.

Il mobbing ininterrotto del mio collega che da 5 anni e mezzo mi stava facendo perdere decimi di vista e capelli a iosa, aveva raggiunto una condizione di ordinaria amministrazione.

I due proprietari, dal canto loro giustamente, rincaravano la dose facendo sfoggio della loro poco sviluppata intelligenza sociale e la scarsa propensione – di uno dei due – di centrare la tazza del bagno aziendale. Mi chiedo se faccia così anche a casa…

A dirla proprio tutta, io per primo non sono mai stato una cima né a scuola né al lavoro. Non ho mai sopportato questa forma gerarchica, nella quale chi sta sopra di te ha il permesso di decidere per te.

Dove un dipendente – per l’appunto – dipende dalle decisioni del Capo, e che deve chiedere il permesso di starsene una casa mezza giornata, magari giustificando anche l’assenza.

Assolutamente nulla togliere a chi adora essere un dipendente con lavoro e stipendio fisso… ma non era roba per me, volevo altro dalla vita.

Ne ho provate tante, davvero tante, ma mai e poi mai avrei pensato di finire in un ambito come quello del Trading Immobiliare.

Io poi… che puntualmente non avanzavo una lira dallo stipendio ogni fine mese, con un finanziamento aperto per una Grande Punto GPL e un fido scoperto per vecchi errori commessi lavorando in partita iva.

Dal lavoro come dipendente in ufficio, agli investimenti di trading immobiliari senza soldi, passando per un paio di tragiche esperienze nel Network Marketing

ecco come sono passato da un lavoro come dipendere a investitore nel Trading Immobiliare
da lavoratore dipendete a investitore immobiliare – immagine di M9Themes

Ti risparmio la storia delle disastrose vicende nel Network Marketing, altrimenti smetteresti all’istante di leggere. Molto poco interessante.

Salto quindi le mie deprimenti peripezie da networker per passare direttamente a quella parte in cui, all’interno del secondo Network Marketing ho conosciuto un improbabile personaggio che si scoprì essere un investitore immobiliare di Torino da ormai oltre 20 anni.

Vorrei fare una piccola parentesi prima di continuare…

Siccome scrivo di molta gente che ho conosciuto durante il mio percorso nel trading immobiliare, sarebbe impensabile per me far firmare una liberatoria per i diritti di sfruttamento d’immagine ad ogni persona conosciuta negli ultimi 3 anni.

È per questo motivo che difficilmente troverai nomi propri di persone realmente conosciute in tutta la mia carriera come investitore immobiliare, mentre incontrerai invece plurime volte i nomi dei miei collaboratori più stretti.

Detto questo…

Il mio primo approccio al mondo del Trading Immobiliare fu quindi attraverso un networker torinese di mezza età in una di quelle riunioni in sale d’albergo – per la precisione al Novotel di Milano.

Da li in poi la strada fu in continua salita costellata da enormi massi che, rotolando lungo il pendio, mi sbattevano in faccia con inaudita violenza la realtà spietata del mercato immobiliare, del Trading Immobiliare e dei suoi “attori”, calcando particolarmente la mano su ristrutturatori e agenti immobiliari.

Strano ma vero, gli investitori immobiliari erano la tipologia di professionisti del mattone che si dimostrò più incline ad elargire VERI consigli inerenti al Trading Immobiliare e all’immobiliare in generale!

Perché VERI consigli?

La disarmante cattiveria degli “attori” del mercato immobiliare

fai attenzione con gli agenti immobiliari durante le tue prime esperienze di trading immobiliare
fai attenzione durante i tuoi primi incontri ravvicinati con gli agenti immobiliari – immagine di Comics Beat

Per logica, si potrebbe pensare che nel tentativo di avviare una carriera da investitore immobiliare dovrebbero succedere 2 cose:

  1. Gli investitori immobiliari cercheranno in ogni modo di distruggerti
  2. Gli agenti immobiliari avranno un loro tornaconto se di aiuteranno

Questa dovrebbe essere la logica di una persona normale e sana di mente… dico bene?

Gli investitori immobiliari già operanti – in teoria – tenteranno in tutti i modi di dissuaderti con ogni mezzo per impedire l’accesso nel mercato di un nuovo concorrente.

Il ragionamento dietro le quinte sarebbe una cosa tipo: “Più investitori immobiliari nascono, meno immobili rimangono per loro!”

Che dire invece degli agenti immobiliari?

In pura teoria loro dovrebbero essere contenti di fare mediazione minimo 2/3 volte all’anno sui futuri immobili dei tuoi investimenti… corretto?

A rigor di logica, questo sarebbe un ragionamento più che corretto – oltre che ovvio.

Contro ogni aspettativa, la realtà si rivelò diametralmente opposta a come appena descritta.

Il 90% degli agenti immobiliari ha cercato di fregarmi a partire dal primo giorno.

Il 90% degli investitori immobiliari ha elargito più che volentieri utili consigli su come evitare situazioni sgradevoli.

Mi hanno messo in guardia dai modi di fare di quel 90% degli agenti immobiliari.

Una di loro, una persona squisita – anche se un po’ particolare, in senso buono ovviamente – mi ha affiancato nelle mie prime esperienze sul campo.

Alcuni di loro, i più attivi sui social, rilasciano video e dirette su Facebook dove riportano le loro esperienze quotidiane relative agli investimenti in corso e vicende professionali.

Così come – a breve – inizierò anch’io a condividere video ed esperienze personali sul campo tra investimenti di Trading Immobiliare a mercato libero, all’asta, stralci immobiliari e altro ancora.

Ma prima di andare oltre, ci tengo a sottolineare un concetto veramente molto molto importante.

A livello imprenditoriale e di investimento, la cosa più importante è l’esperienza sul campo!

Una buona – e più completa possibile – base teorica, è essenziale per dare il via alla propria carriera.

Ma l’esperienza – che non dev’essere per forza la nostra – anche se di altre persone, che la condividono sui social, sui blog, su Youtube, Vimeo, Podcast e via dicendo… sono la cosa migliore in assoluto.

Impari molto di più facendo sicuramente.

Ma poter essere partecipi di esperienze vissute in prima persona da altri e trarre insegnamento da successi e fallimenti di chi ci è passato prima di te, non ha prezzo!

Fai molta attenzione agli agenti immobiliari all’inizio della tua carriera nel Trading Immobiliare

diffida di ciò che ti dicono gli agenti immobiliari durante le tue prime esperienze nel trading immobiliare
nel Trading Immobiliare sicurezza innanzi tutto, fai molta attenzione agli agenti immobiliari

Non è cattiveria! Io sono tutt’altro che una persona cattiva, anzi… per certi – molti – aspetti sono anche un po’ fesso!

Me lo sono fatto mettere in quel posto una quantità industriale di volte dai più disparati personaggi possibili ed immaginabili.

Gli agenti immobiliari, sono una “razza” che – ahimè – è essenziale per il lavoro di un investitore immobiliare, specialmente se l’intenzione è di operare regolarmente con il Trading Immobiliare.

Segnalano operazioni che non potresti mai e poi mai trovare da solo. Si occupano della vendita al posto tuo – quindi non dovrai essere sempre presente durante le visite – e molte altre utili cose.

Ma di tutta la categoria se ne salvano solo una piccola percentuale.

Ripeto, non è per essere cattivi e non sto nemmeno generalizzando.

L’agente immobiliare è di fatto l’alleato numero uno in assoluto per un investitore immobiliare, così come per chi semplicemente deve vendere casa.

Ma a trovarne uno buono di fare il suo lavoro come si deve… mamma mia!

Consiglio di oggi sul Trading Immobiliare

Non credere a priori a ciò che ti diranno gli agenti immobiliari durante la tua prima esperienza di Trading Immobiliare.

I primi con cui ho avuto a che fare sono stati tutt’altro che onesti.

Hanno visto che ero il classico pesce fuor d’acqua, e hanno bellamente cercato di rifilarmi un immobile che – con buona probabilità – non vendevano da tempo, perché assolutamente fuori prezzo per le sue condizioni.

E men che meno poteva bene per una qualsivoglia operazione di Trading Immobiliare.

Era palese addirittura per me – che in quel momento quasi manco sapevo allacciarmi le scarpe – che quell’immobile non andava assolutamente bene per un’operazione immobiliare.

Metti sempre tutti e tutto in discussione e non avere fretta!

Ricorda sempre che ci sono i tuoi soldi sul piatto, o peggio ancora quelli di una persona che ha voluto darti fiducia!

Stai molto attento a seguire i consigli o i suggerimenti di un agente immobiliare.

Molti di loro non hanno nemmeno idea del perché devono vestirsi prima di uscire di casa la mattina. Quindi, non sperare che ti sappiano consigliare un prezzo d’acquisto o di rivendita corretto per la attuali condizioni di mercato.

Fatti da solo i “conti della serva” prima di uscire di casa, sempre! Solo così potrai evitare di essere preso in giro.

RIPETO!

Può sembrare che stia sparando a zero su tutta la categoria… ma si tratta semplicemente di ciò che mi successe tre anni fa all’inizio della mia carriera nell’immobiliare.

Per oggi volevo arrivare a farti capire questo concetto, che da solo può salvarti da batoste non indifferenti, le quali stroncherebbero sul nascere una gloriosa carriera nel Trading Immobiliare.

Ma questo sarà solo il primo di una lunga lista di contenuti utili per dare il via alla tua nuova vita come investitore.

Se per il momento non hai ancora avuto tutte le informazioni che cercavi o che ti aspettavi non c’è da disperare!

Resta sintonizzato perché settimana prossima arriveranno altri utili esempi di esperienze immobiliari.

Anzi guarda, facciamo così… che ne dici di lasciare un commento qui sotto per suggerirmi l’argomento che preferisci approfondire la prossima settimana?

E nel caso avessi qualche domanda alla quale non ti ho risposto in questo articolo, lascia pure un commento qui sotto o se preferisci contattami direttamente sulla nostra pagina Facebook!

Per farlo ti basta cliccare sull’icona a forma di vignetta che vedi sulla destra nella barra blu in cima allo schermo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 commenti

Post Recenti

Commenti Recenti

Rolando

Grazie mille per i complimenti, fanno sempre piacere!!! Ovviamente Milano, Roma e Torino non sono le uniche…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Elia

Complimenti per l'articolo. Conoscevo già i concetti espressi ma il modo simpatico e dinamico per descriverli è pagante. Ho…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Rolando

Ciao Davide. Se ho capito bene, più che in merito al conto economico, la domanda riguarda la valutazione dell'immobile oggetto…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

davide

Buona sera, io ho sul mio excel: -mq -prezzo -valore al mq…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

Giuseppe

Grazie Rolando per la risposta molto esaustiva e per gli ottimi spunti

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Torna su

© Copyright 2018 CasaRevolution | CasaRevolution di Rolando Pollastri - via IV Novembre, 2 - 20060 Trezzano Rosa (MI) | P.IVA: 10088050967 - C.F.: PLLRND84H19C523O | Privacy e Cookie Policy | Tutti i diritti riservati


CHIUDI