Differenza tra Acconto e Caparra Confirmatoria

Pubblicato il 27 Marzo 2019 | Autore Rolando

Si legge in 2 minuti

Acconto e Caparra Confirmatoria sono entrambi delle forme di anticipo sull’acquisto della casa, che generalmente vengono corrisposti dal compratore al venditore in sede di preliminare di compravendita.

Ma tra loro c’è un’enorme differenza relativamente agli effetti che hanno su entrambe le parti coinvolte nella compravendita.

Per farla breve…

L’acconto è un normalissimo anticipo sul prezzo di vendita.

La caparra confirmatoria invece – si tratta sempre di un anticipo sul prezzo di vendita – ma rappresenta una garanzia che tutela entrambe le parti nel caso in cui la compravendita della casa non vada a buon fine.

In soldoni, la differenza principale tra acconto e caparra confirmatoria è che:

  • La prima può essere restituita
  • La seconda no!

Acconto Prezzo

Un acconto sul prezzo di vendita non fornisce alcun tipo di garanzia sull’esito della compravendita.

In questo caso, se non si dovesse più rogitare – indipendentemente dalle colpe o dalle motivazioni per le quali la compravendita non si conclude – l’acconto dev’essere restituito all’acquirente.

Caparra Confirmatoria

La caparra confirmatoria invece rappresenta anche lei un anticipo sul prezzo ma con caratteri di garanzia sulla compravendita.

Di fatto è un deposito a titolo di garanzia sul buon esito della compravendita.

La garanzia offerta dalla caparra è rivolta ad entrambe le parti.

Nel caso la compravendita non si concluda per responsabilità dell’acquirente, il venditore potrà trattenere la caparra.

Nel caso invece in cui la compravendita non vada a buon fine per responsabilità del venditore, l’acquirente ha il diritto di chiedere la restituzione del doppio della caparra versata.

Esiste anche una seconda tipologia di caparra, di cui nessuno parla mai!

La caparra penitenziale ha le stesse funzionalità della caparra confirmatoria.

Con una sola differenza!

Gli effetti giuridici della caparra confirmatoria si attivano nel momento in cui la parte adempiente richiede esplicitamente il risarcimento.

Gli effetti giuridici della caparra penitenziale sono sempre attivi, quindi non sono subordinati alle richieste di giudizio delle parti.

Requisiti per far valere la garanzia della caparra

Per beneficiare della garanzia della caparra, è necessario che il contratto preliminare di compravendita venga trascritto nei Pubblici Registri Immobiliari.

Questo perché il contratto preliminare è, di base, una banalissima scrittura privata.

Vale a dire un foglio di carta con nessun carattere legale, giuridico o probatorio.

Per convertirlo in un documento con valenza legare, giuridica e probatoria, dev’essere sottoposto ad autenticazione da parte di un Pubblico Ufficiale, che nel nostro caso sarebbe il Notaio.

Questo, nel caso in cui il contratto venga redatto in forma privata e autenticato da un Notaio in un secondo momento.

È possibile anche farlo direttamente in sede di Notaio.

In questo caso prende il nome di Atto Pubblico.

In ogni caso, solo in presenza di una scrittura privata autenticata o di un atto pubblico, la garanzia della caparra è garantita!

L’importante è quindi che il contratto preliminare di compravendita, in un modo o nell’altro – non importa quale, sia trascritto nei Pubblici Registri Immobiliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 commenti

Post Recenti

Commenti Recenti

Rolando

Grazie mille per i complimenti, fanno sempre piacere!!! Ovviamente Milano, Roma e Torino non sono le uniche…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Elia

Complimenti per l'articolo. Conoscevo già i concetti espressi ma il modo simpatico e dinamico per descriverli è pagante. Ho…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Rolando

Ciao Davide. Se ho capito bene, più che in merito al conto economico, la domanda riguarda la valutazione dell'immobile oggetto…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

davide

Buona sera, io ho sul mio excel: -mq -prezzo -valore al mq…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

Giuseppe

Grazie Rolando per la risposta molto esaustiva e per gli ottimi spunti

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Torna su

© Copyright 2018 CasaRevolution | CasaRevolution di Rolando Pollastri - via IV Novembre, 2 - 20060 Trezzano Rosa (MI) | P.IVA: 10088050967 - C.F.: PLLRND84H19C523O | Privacy e Cookie Policy | Tutti i diritti riservati


CHIUDI