Vincere un’asta immobiliare grazie ad un singolo dettaglio mancante

Pubblicato il 18 Gennaio 2019 | Autore Rolando

Si legge in 2 minuti
asta immobiliare vinta grazie ad un singolo dettaglio mancante

Oggi voglio raccontarti un aneddoto interessante. Un’esperienza che ci è capitata ad un’asta immobiliare poco prima delle feste natalizie.

Non eravamo certi di partecipare, non era assolutamente una zona nella quale siamo soliti investire.

Si tratta di un trilocale di circa 90 metri quadri nella provincia est di Milano e – come di consueto – dalle foto della perizia non si capiva un bel niente sulle reali condizioni interne.

esempio di foto che puoi trovare in una perizia di un'asta immobiliare
ecco come si presentavano le foto nella perizia dell’asta immobiliare

Così Guido, il nostro migliore esperto, prende appuntamento con la società incaricata di curare l’asta immobiliare per visionare l’immobile.

Visita all’immobile all’asta

Un appartamento abbastanza ben tenuto, ma cosa più importante già libero dai proprietari. Peccato però per un piccolo dettaglio…

Quei furbacchioni dei proprietari hanno lasciato i caloriferi d’alluminio e si sono invece sgraffignati tutti quelli in ghisa. Un vero peccato, i caloriferi in ghisa sono davvero una cannonata.

Considerazioni sull’immobile all’asta

ecco l'esterno del palazzo in cui è situato l'appartamento oggetto dell'asta immobiliare
vista del condominio dall’esterno

Nonostante le quasi perfette condizioni dell’immobile – oltre che dell’intero contesto – non ero molto propenso a partecipare ad un’asta immobiliare fuori Milano.

Se hai già letto l’articolo in cui parlo di Trading Immobiliare, allora saprai sicuramente che è importante scegliere attentamente la zona in cui operare, la quale dev’essere estremamente liquida.

E questa come zona – a mio avviso – non era proprio il massimo ma Guido, conoscendo molto bene il territorio, mi ha rassicurato sui tempi di rivendita con tanto di dati alla mano.

Il prezzo, certo, era veramente stracciato! Si trattava del quinto incanto per quell’appartamento. Ciò significa che per ben 4 volte l’asta immobiliare è andata deserta.

Doveva esserci un motivo… la cosa “mi puzzava”.

Ma dopo le opportune valutazioni non abbiamo trovato nessun motivo per non partecipare.

Stiamo parlando di un’asta immobiliare con un’offerta minima di 36.000 euro per l’acquisto di un immobile che – con una leggera ripassata – lo si rivende tranquillamente a 100.000 alla velocità della luce.

E va bene… andata!

La partecipazione all’asta immobiliare

Depositiamo la nostra prima offerta in busta chiusa comprensiva di assegno per poter partecipare all’incanto con sede di vendita in centro a Milano.

Attraverso il conto economico, per far stare in piedi l’operazione, è stato fissato un limite di spesa per l’aggiudicazione dell’asta immobiliare a 55.000 euro.

Finalmente giunto il giorno del quinto incanto, ci presentiamo con la consapevolezza di essere solamente in 2 partecipanti.

L’altro era una coppia di investitori che Guido conosce molto bene. Padre e figlio che investono regolarmente alle aste nella provincia est di Milano.

Ma c’erano anche altre persone, siamo rimasti sbalorditi. Sembrava quasi che stessero aspettando tutti la quinta edizione di quest’asta immobiliare per venire a dar fastidio proprio a noi.

Ma non c’è problema, andiamo avanti.

Il singolo dettaglio che ci ha fatto vincere l’asta immobiliare

un singolo dettaglio fa la differenza nell'aggiudicazione di un'asta immobiliare
in un’asta immobiliare la conoscenza di un singolo dettaglio mancante fa la differenza – immagine di Nakirr su Reddit

All’ingresso dell’incaricato alla vendita…

NOTA BENE!

…con il quale Guido si era interfacciato DI PERSONA POCHI GIORNI PRIMA per verificare un dato molto importante, ma che non era stato riportato nella perizia…

…ha iniziato a ricevere delle domande dai vari concorrenti proprio in merito a quel singolo dettaglio (molto importante) mancante.

Essendo Guido l’unica faccia conosciuta, gli si avvicina chiedendo a bassa voce se ne sapesse qualcosa.

Ti rendi conto di che diamine è appena successo??

Sono successe 2 cose veramente incredibili:

  1. Il responsabile dell’asta immobiliare ci aveva risposto pochi giorni prima in merito a questo dato mancante, MA NON SE LO RICORDAVA.
  2. Tutti gli altri partecipanti non si erano minimamente informati per tempo in merito e pretendevano una risposta secca sul momento.

Non vi dico le facce di Guido e del nostro cliente nel momento in cui si sono resi conto di quanto stesse succedendo!

Con gran disinvoltura ed estremo contegno, si girarono entrambi verso il responsabile dell’asta immobiliare e con tono disinteressato:

“…no, non ne sappiamo niente!”

Cos’è successo infine?

Consapevoli del limite economico che questo dato mancante imponeva al resto del gruppo, ci siamo aggiudicati l’immobile.

Gli altri partecipanti si sono bloccati perché secondo i dati in loro possesso questo investimento non poteva stare in piedi.

Tutto a causa della mancanza di un singolo dettaglio!

Vuoi sapere qual è? Non te lo posso dire…

Ma se vorrai partecipare ad un’asta immobiliare con me, Guido e gli altri miei collaboratori ed usufruire dei nostri servigi sappi che sarai il ben accetto e verrai coccolato con ottimi guadagni in tempi ultra-rapidi!

Quindi, cosa stai aspettando?

Lascia i tuoi dati qui sotto con una breve descrizione delle tue necessità e sarai contattato entro 24 ore!


INDICA L'ORARIO IN CUI PREFERISCI ESSERE CONTATTATO


…lascia i tuoi dati e un nostro consulente ti contatterà entro 24 ore per discutere con te delle tue necessità di investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 commenti

Post Recenti

Commenti Recenti

Rolando

Grazie mille per i complimenti, fanno sempre piacere!!! Ovviamente Milano, Roma e Torino non sono le uniche…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Elia

Complimenti per l'articolo. Conoscevo già i concetti espressi ma il modo simpatico e dinamico per descriverli è pagante. Ho…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Rolando

Ciao Davide. Se ho capito bene, più che in merito al conto economico, la domanda riguarda la valutazione dell'immobile oggetto…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

davide

Buona sera, io ho sul mio excel: -mq -prezzo -valore al mq…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

Giuseppe

Grazie Rolando per la risposta molto esaustiva e per gli ottimi spunti

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Torna su

© Copyright 2018 CasaRevolution | CasaRevolution di Rolando Pollastri - via IV Novembre, 2 - 20060 Trezzano Rosa (MI) | P.IVA: 10088050967 - C.F.: PLLRND84H19C523O | Privacy e Cookie Policy | Tutti i diritti riservati


CHIUDI