Imbiancare casa fai da te: 7 step per un lavoro a regola d’arte

Pubblicato il 22 Novembre 2018 | Autore Rolando

Si legge in 5 minuti

Imbiancare casa fai da te permette di risparmiare un sacco di soldi. Ma se non sei del mestiere, è meglio ricorrere a qualche utile accorgimento che ti salvi dal combinare qualche pasticcio.

Tanto per cominciare, munirsi di tutto il materiale che occorre per fare un buon lavoro prima di fare qualsiasi cosa è un ottimo sistema per evitare perdite di tempo durante l’imbiancatura.

Inoltre è buona cosa essere a conoscenza dei 6 step che dovrai seguire (con ordine). Una vera e propria tabella di marcia che gli imbianchini professionisti utilizzano per ottenere regolarmente risultati eccellenti.

Ma dato che sei alle prime armi, ho aggiunto un ulteriore step che ti consentirà di effettuare un egregio lavoro nonostante tu non abbia mai preso in mano un pennello in vita tua.

Vediamo quindi i 7 step della tua personale mappa per un’imbiancatura fai da te perfetta:

  1. Quando imbiancare? (per i non addetti ai lavori)
  2. Cosa serve?
  3. Scegli i colori
  4. Prepara le stanze
  5. Prepara le pareti
  6. Imbianca soffitto e pareti
  7. Pulisci e rimetti tutto a posto

1. Imbiancare casa fai da te: Quando imbiancare?

Improvvisarsi imbianchino fai da te potrebbe rivelarsi una delusione totale – o quasi – se non lo fai nel giusto periodo dell’anno.

Non essendo del mestiere, per realizzare un lavoro di tutto rispetto, è preferibile per te imbiancare in periodi dell’anno come la primavera e l’estate.

Temperature più alte e umidità più basse ti renderanno la vita molto più semplice durante l’imbiancatura della casa, permettendoti di sfoggiare un lavoro degno di un professionista del settore.

Inoltre le temperature delle belle stagioni permettono di tenere le finestre spalancate per tutto il tempo che serve per consentire agli odori di abbandonare casa tua il più velocemente possibile.

2. Imbiancare casa fai da te: Cosa serve?

Indipendentemente da quello che hai intenzione di fare, per una perfetta imbiancatura fai da te è preferibile utilizzare un’idropittura da interni.

Ce n’è per tutti i gusti:

  • Opaca
  • Lucida
  • Super lucida
  • Brillantinata
  • Patinata
  • e chi più ne ha più ne metta…

C’è talmente tanta scelta che in fin dei conti la parte più difficile dell’imbiancare casa diventa decidere che vernice utilizzare.

Quando finalmente la decisione sarà presa, è molto importante sapere quanti metri quadri devi imbiancare.

Quindi, prima di uscire di casa fai una somma dei metri quadri di tutte le pareti che devi tinteggiare e aggiungici un pezzo. Meglio avere un po’ di vernice che avanza che ritrovarsi senza con ancora un ultimo pezzo di muro da finire.

Inoltre, nella vita quotidiana capita spesso di urtare accidentalmente pareti o soffitto spostando qualcosa che si ha in casa, il che fa tornare utile quel rimasuglio di vernice per un ritocco veloce.

Quegli avanzi di vernice non saranno mai soldi buttati!

Oltre alla vernice – naturalmente – serviranno anche tutta una serie di altre cose:

  • Teli di plastica per coprire mobili, zoccolini, pavimento, porte e via dicendo
  • Nastri di carta per fissare i teli di plastica e proteggere dettagli come le prese della corrente e altre cose
  • Pennelli per verniciare negli angoli e un rullo con tanto di prolunga per fare meno fatica
  • Una scala
  • Fissativo isolante per pareti

Per non dimenticare che, in una casa che si rispetti, non può certo mancare un po’ di sana muffa, o la possibilità di ritrovarsi di fronte a qualche crepa su muri o soffitto, le quali possono essere facilmente sistemate munendoti di:

  • Stucco
  • e spatola

3. Imbiancare casa fai da te: Scegli i colori

Come appena accennato, per quanto riguarda i colori hai l’imbarazzo della scelta.

Preparati, perché dovrai passare al vaglio infinite tipologie di vernice con infinite combinazioni di colori.

Se poi hai l’anima del creativo e vuoi sguinzagliare il tuo genio assopito sulle mura di casa, sentiti pure libero di sbizzarrirti nella creazione di fantasie simili a quelle che trovi in questo video.

fantasie di colore per imbiancare casa fai da te – video di 5 Minute Craft

Ma prima di partire è doveroso da parte mia darti un utile suggerimento in materia di colori…

Nel caso ti stessi cimentando nell’imbiancatura fai da te di un piccolo appartamento, meglio optare per colori chiari e neutri. In questo modo renderesti i piccoli spazi molto più luminosi, facendoli sembrare anche più spaziosi di quanto effettivamente non siano.

L’ideale sarebbe adottare colori ed eventuali fantasie sulla base di stile e colore di mobili e complementi d’arredo che già hai in casa, o comunque in base a quelli che hai intenzione di acquistare.

Ovviamente se fossi una persona da stile eclettico, problemi non ce ne sono! Apri pure i rubinetti e sfoga tutta la fantasia repressa sulle pareti di casa!

Se invece nutri ancora qualche dubbio in merito allo stile da adottare per il rinnovo della casa, prova a dare un’occhiata a questo articolo in cui riporto diversi esempi su vari stili di Interior Design, si sa mai che ti schiarisca un po’ le idee sul da farsi.

4. Imbiancare casa fai da te: Prepara le stanze

copri tutto con teli di plastica per evitare di sporcare con eventuali gocce di vernice – immagine di OBI Italia

Se vuoi fare un lavoro realmente fatto come si deve, hai il dovere di spostare tutti i mobili al centro della stanza e liberare tutte le pareti che devi imbiancare.

In ogni caso, assicurati di coprire per bene i mobili utilizzando gli appositi teli di plastica.

Una volta spostati e coperti i mobili, proteggi anche il pavimento creando un letto di fogli di giornale o i medesimi teli in plastica per fare più in fretta se preferisci.

Prosegui l’opera rimuovendo le placchette della corrente e proteggendo prese e interruttori con il nastro di carta.

Fai la stessa cosa per gli zoccolini, i coprifili delle porte, le finestre e qualsiasi altra cosa che vuoi evitare di sporcare con la vernice.

Presta particolare attenzione alla protezione di mobili, porte e qualsiasi altro oggetto in legno! Se qualche goccia di vernice cadesse sul legno, si infilerebbe istantaneamente nelle venature e tanti saluti… non la togli più!

5. Imbiancare casa fai da te: Prepara le pareti

sistema le crepe con stucco e spatola – immagine di The Hall of Einar

Prima di iniziare a darti alla pazza gioia con rullo e pennello, assicurati di sistemare le crepe e di eliminare come si deve la muffa ove presente.

Munisciti di stucco e spatola per sistemare le crepe, mentre per la muffa… la questione diventa “leggermente” più complicata…

Non è sufficiente un’energica grattata con una spazzola o della carta vetrata per eliminare il grosso, condendo il tutto con una bella spruzzata di disinfettante con apposita formula antimuffa.

In commercio troverai solo prodotti antimuffa che ti spiegano che per eliminare la muffa è necessario dare una bella grattata per eliminare il grosso e stendere successivamente il loro unguento miracoloso per scongiurare per sempre il problema…

…ma non è così che funziona!

Quella grattata che ti invitano a fare non farà altro che espandere il problema al resto della casa. La polverina che generi carteggiando o spazzolando la zona interessata non fa altro che portare le spore della muffa in ogni singola stanza, ritrovandoti nel giro di un anno ad ottenere l’effetto contrario!

Neppure io ne sapevo nulla finché non ho passato una piacevole serata a casa del – molto probabilmente – più grande esperto di muffa che esista in Italia: Giuseppe Tringali. Dal quale ti consiglio vivamente di prendere subito consiglio godendoti questo breve video in cui accenna al suo rivoluzionario trattamento.

BASTAMUFFA svela il sistema per eliminare definitivamente la muffa dalle pareti – video di bastamuffa.com

Ora, l’ultima cosa che ti rimane da fare prima di dare di pennellessa e molto importante per assicurarsi un risultato di tutto rispetto e che perduri nel tempo è… stendere il fissativo isolante su pareti e soffitto.

6. Imbiancare casa fai da te: Imbianca soffitto e pareti

immagine di Il Bianco Oikos

Una volta asciugato il fissativo, giunge finalmente il momento di prendere in mano il rullo corredato della sua meravigliosa prolunga.

Regola base per un’impeccabile imbiancatura fai da te…

Parti sempre dal soffitto!

Iniziare dal soffitto ti permette di prendere due piccioni con una fava:

  1. ti eviterà di colare sulle pareti già imbiancate
  2. ti levi subito di mezzo la parte più seccante di tutto il lavoro

Alla fine di ogni mano di rullo, utilizza anche un pennello piatto per coprire bene gli angoli mentre la vernice stesa col rullo ancora si asciuga.

Ripetere il lavoro per le pareti.

È sempre necessario applicare più di una mano di vernice per ottenere un risultato soddisfacente.

I professionisti (quelli veri) sostengono che 3 mani di vernice sono l’ideale.

7. Imbiancare casa fai da te: Pulisci e rimetti tutto a posto

Come tutte le cose belle, anche la nostra imbiancatura fai da te è giunta al termine.

È dunque ora di togliere di mezzo teli di plastica e nastri di carta, dare una bella pulita e rimettere tutto a posto com’era prima, oppure no…

Dove sta scritto che devi rimettere tutto dov’era?!

Ingegnati! Sbizzarrisciti a trovare nuove disposizioni dei mobili!

Questo potrebbe essere un ultimo step – semplice ed economico – per ottenere un look totalmente rinnovato ed una casa nuova di zecca!

Qualche ultimo consiglio utile

Siamo agli sgoccioli dell’articolo e ci tengo a concludere con qualche ultimo e rapidissimo consiglio.

Dato che imbiancare casa fai da te è una cosa che farai una volta ogni – minimo – 4 anni, sarebbe il caso di utilizzare dei materiali di buona qualità.

In questo modo eviterai di incappare in noiosi pasticci che comporterebbero il doppio del tempo e il triplo del costo per essere sistemati.

Inoltre, più pignolo e meticoloso sarai in fase di copertura e protezione delle superfici, tanto meno lavoro avrai da fare nella fase finale di pulizia.

Altro consiglio (molto importante)…

…stendere SEMPRE la vernice seguendo delle immaginarie linee rette!

Si tratta di un trucchetto tanto semplice quanto banale, ma che ti eviterà di creare degli aloni visibili controluce e maledettamente fastidiosi.

Per concludere, ricordati di pulire immediatamente tutta l’attrezzatura utilizzata. In questo modo sarà riutilizzabile per la prossima volta che deciderai di cambiare look alla casa con un’imbiancatura fai da te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 commenti

Post Recenti

Commenti Recenti

Rolando

Grazie mille per i complimenti, fanno sempre piacere!!! Ovviamente Milano, Roma e Torino non sono le uniche…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Elia

Complimenti per l'articolo. Conoscevo già i concetti espressi ma il modo simpatico e dinamico per descriverli è pagante. Ho…

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Rolando

Ciao Davide. Se ho capito bene, più che in merito al conto economico, la domanda riguarda la valutazione dell'immobile oggetto…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

davide

Buona sera, io ho sul mio excel: -mq -prezzo -valore al mq…

Dall'articolo: Creare un conto economico immobiliare in modo rapido e semplice

Giuseppe

Grazie Rolando per la risposta molto esaustiva e per gli ottimi spunti

Dall'articolo: Il Trading Immobiliare per guadagnare con le case nonostante la crisi

Torna su

© Copyright 2018 CasaRevolution | CasaRevolution di Rolando Pollastri - via IV Novembre, 2 - 20060 Trezzano Rosa (MI) | P.IVA: 10088050967 - C.F.: PLLRND84H19C523O | Privacy e Cookie Policy | Tutti i diritti riservati


CHIUDI